Poker Texas Hold’Em: come e dove giocare online

poker In questo articolo vedremo come giocare a una delle versioni di Poker più innovative e alla moda: il Texas Hold'Em.

Le regole principali

Il Poker Texas Hold’em (chiamato anche Poker Hold’em) si gioca con 52 carte da poker tra 2 e 10 giocatori, anche se si puo arrivare a un massimo di 22 giocatori.

Le posizioni dei giocatori

Nei casinò e sui siti di poker online il dealer non gioca, ma si limita invece a mescolare le carte e si occupa della distribuzione del piatto. Nel caso manchi il dealer o croupier, saranno i giocatori stessi a distribuire le carte e regolare il gioco un passo dopo l'altro. Il bottone del dealer è determinato dalla viaggiando sul tavolo da poker. È riconoscibile dalla lettera “D”.

In ogni turno, il pulsante si sposta verso sinistra nella direzione di orario. Viene prima deciso il dealer, che sarà l’ultimo a giocare, alla sua sinistra siede il “Piccolo Buio” (Small Blind in inglese) e dopo di lui il “Grande buio” (Big Blind). Per Bui nel Texas Hold’em si intendono le cifre che si devono puntare, il nome deriva dal fatto che devono essere pagati prima che il mazziere distribuisca effettivamente le carte.

Il Piccolo buio è la metà del Grande buio che dipende dal buio stabilito in partenza.

Ovviamente il web offre tante opportunità di gioco e di promozioni, se ancora non hai creato un tuo conto in questo periodo ti consigliamo i registrarti a TitanBet inserendo il codice “jump100” al momento della registrazione.  Un portale che offre tante possibilità di gioco e approfondimento riguardo tornei e cash games di Texas Hold em e non solo.

La distribuzione delle carte

Durante la distribuzione delle carte, dice il regolamento completo del Texas Hold em, ne devono essere date due coperte, dette Hole Cards, il cui valore non sarà rivelato se non in caso di showdown finale.

Dopo che le Hole Cards vengono consegnate ai a giocatori, il croupier dispone tre carte scoperte sul tavolo (board) che chiameremo carte” flop” e che possono essere utilizzate dai giocatori insieme alle hole cards per formare particolari combinazioni e chi avrà in mano il valore più alto andrà a vincere il piatto, o pot,  che è l'insieme di tutte le puntate.

Nei tornei ufficiali, come nel regolamento WSOP, per ragioni di numero e organizzative, queste consuetudini potrebbero variare leggermente.

Le puntate

Nel Poker Texas Hold'Em ci sono indicativamente sei fasi principali, corrispondenti a delle “puntate”:

  • Puntate obbligatorie: il primo giocatore alla sinistra del croupier (dealer) paga lo small blind (piccolo buio), il secondo paga il big blind (grande buio o controbuio).
  • Pre-flop: il dealer distribuisce due carte coperte a tutti i giocatori, iniziando dalla sua sinistra, quindi si fa il primo giro di puntate a partire dal giocatore posizionato alla sinistra del grande buio.
  • Flop: il dealer toglie dal gioco la prima carta del mazzo e scopre tre carte sul tavolo; queste community cards (carte comunitarie, o comuni) possono essere utilizzate da tutti i giocatori per comporre e migliorare il proprio punto. Una volta girate le tre carte si fa un altro giro di puntate, questa volta, e per tutte le puntate successive, a partire dal giocatore alla sinistra del mazziere.
  • Turn (o 4th Street): il croupier elimina un'altra carta dal mazzo e scopre una delle community cards sul tavolo. Anche questa carta può essere utilizzata, come le precedenti, insieme alla propria mano e alle altre tre del flop. Si fa un altro giro di puntate e si passa al giro di puntate successivo.
  • River (o 5th Street): il croupier brucia una carta, scopre l'ultima community card e i giocatori fanno l'ultimo giro di puntate. A questo punto, sul tavolo, ci sono cinque carte scoperte, utilizzabili da tutti, e ogni giocatore possiede le sue due carte coperte. Il punto del giocatore è dato dalla migliore combinazione possibile scegliendo cinque carte delle sette a disposizione.
  • Showdown: l'ultimo giocatore che ha rilanciato o, nel caso non vi fossero rilanci, il primo giocatore ad aver puntato mostra le proprie carte (o in caso nessuno avesse puntato, il primo giocatore successivo al mazziere); gli altri partecipanti che hanno visto la sua puntata possono – a turno, secondo l'ordine del giro – fare altrettanto. Il giocatore che ha scoperto il punto più alto vince l'intero piatto. In caso di punti equivalenti si aggiudica il piatto il giocatore che possiede la carta o le carte più alte esterne al punto (kicker). Se neanche così si ottenesse uno scarto fra due o più giocatori, questi dividerebbero la posta in parti uguali (split pot).

Per eventuali ulteriori leggi questo articolo per maggiori consigli su come scegliere un sito dove giocare al poker online.